Psoriasi Dieta disintossicante vs. Nutrizione equilibrata favorevole alla psoriasi

Un piano di dieta disintossicante per la psoriasi … per la maggior parte, sembra un salvavita. Per me, di solito sembra un insieme di restrizioni che possono danneggiare le relazioni con il cibo e rendere la psoriasi un problema di salute secondario.

Naturalmente, dipende dall’approccio perché ci sono alcune prove che la nutrizione può aiutare ad alleviare i suoi sintomi.

So che questo suona confuso, quindi preparati per un giro che cambia la mente.

Parlerò con te delle diete disintossicanti per la psoriasi, di come e perché dovrebbero funzionare, dei loro rischi e dei miti su di loro. Quindi, scopriremo i segreti nutrizionali per una pelle sana e sollievo dai sintomi della psoriasi.

La parola “disintossicazione” è così attraente per le persone che sono disposte a provare qualsiasi cosa disintossicante. Senza nemmeno rendersene conto che spesso è gergo di marketing per una dieta che fornisce risultati minimi o temporanei con molte restrizioni.

Quindi, se sei uno del 2-3% della popolazione mondiale alle prese con la psoriasi, per favore, non saltare su quelle diete promettenti fino a quando non finisci di leggere questo articolo. C’è una soluzione molto migliore.

Dieta disintossicante per la psoriasi: le basi

Prima di tutto, impariamo le basi.

La psoriasi è una malattia infiammatoria autoimmune che fa sì che le cellule della pelle producano molto più velocemente. Non possono liberarsi di queste cellule morte a causa della velocità di crescita di nuove cellule, quindi i pazienti vedono aree cutanee secche, pruriginose e infiammate sui loro corpi.

Alcuni dei fattori scatenanti più comuni della psoriasi sono:

  • Stress
  • Sindrome metabolica e malattie croniche correlate
  • Eccessiva esposizione al sole e inquinamento atmosferico
  • Alcool
  • Affumicatura.

La ricerca mostra che alcuni aggiustamenti alla tua alimentazione possono aiutare ad alleviare i sintomi, contribuendo a rendere il processo di guarigione più fluido. I suggerimenti variano, ma di solito tali diete riducono al minimo latticini, alcol, carne rossa, zuccheri aggiunti e altri alimenti e bevande.

La maggior parte delle diete disintossicanti convenzionali per la psoriasi ti mettono attraverso limitazioni approssimative, il che non fa bene alla tua salute generale. Tuttavia, i marketer sostengono che tali sprint rapidi di 7 giorni dovrebbero aiutarti a rimuovere le tossine, dimagrire e tutto ciò senza danneggiare la tua salute.

IMPORTANTE: queste affermazioni non sono correlate a piani alimentari personalizzati approvati dal medico.

Come dovrebbe funzionare un piano di dieta disintossicante per la psoriasi

Rimuovere alcuni alimenti che possono innescare una risposta autoimmune e invece avere cibi nutrienti per fornire al corpo vitamine, minerali e antiossidanti, migliora logicamente la salute di un individuo.

Ad esempio, un piccolo studio di ricerca ha dimostrato che le persone con psoriasi avevano spesso un livello più elevato di stress ossidativo e un livello inferiore di antiossidanti . Ciò suggerisce che l’aumento dell’assunzione di antiossidanti può aiutare ad alleviare i sintomi della condizione o aiutare a prevenire ulteriori complicazioni .

Detto questo, i risultati degli interventi dietetici sono altamente individuali. Quindi, sfortunatamente, non esiste una ricetta di guarigione perfetta per tutti. Si prega di notare che ci deve essere un certo grado di personalizzazione al piano alimentare.

Dieta disintossicante per la psoriasi: sfatare i miti

Sfatiamo alcuni miti di marketing sulle diete disintossicanti per la psoriasi:

  • Una disintossicazione di 7 giorni guarirà la psoriasi

Una revisione ha incluso alcuni studi che hanno scoperto che maggiori assunzioni di verdure e frutta erano associate a una minore frequenza di episodi psoriasici. Tuttavia, se questi cambiamenti nello stile di vita sono solo temporanei, così sarebbe il risultato.

Questo ci porta al punto che il sollievo dai sintomi a lungo termine si verifica solo se si cambia il proprio stile di vita in modo permanente.

  • La disintossicazione purifica il corpo, ecco perché la psoriasi fa un passo indietro

Gli aggiustamenti alla tua dieta funzionano non a causa della disintossicazione ma a causa dell’eliminazione del cibo. Ci sono sistemi nei nostri corpi responsabili dell’elaborazione e della pulizia delle tossine, quindi non sono necessarie ulteriori disintossicazioni.

  • Devi rimuovere tutti i potenziali alimenti trigger

Niente affatto. Devi scoprire quali alimenti non tolleri bene e rimuoverli gradualmente. Inoltre, gli studi dimostrano che il consumo di cereali integrali (se si tollera il glutine) può infatti ridurre l’infiammazione, il che potrebbe consentire il miglioramento della situazione della psoriasi.

Una dieta disintossicante ben commercializzata, una pulizia del fegato per la psoriasi, una pulizia principale, ecc. Rimuovono tutti i potenziali alimenti scatenanti dai pasti quotidiani, aggiungendo più cibi e bevande “purificanti”. Alcune diete sono solo liquide e ti fanno bere succhi tutto il giorno. Inoltre, spesso non ti lasciano il tempo di preparare il tuo corpo per l’inizio e la fine di una tale dieta.

Queste diete disintossicanti possono essere pericolose. Una vera dieta di eliminazione fatta per motivi medici dovrebbe essere fatta solo sotto la supervisione di un operatore sanitario.

Se desideri liberarti da tutti i chili in più che ti hanno appesantito per troppo tempo, inizia a utilizzare l’app BetterMe e revisiona tutta la tua vita!

La disintossicazione aiuta il sollievo dalla psoriasi? I rischi di tali diete

Alcuni dei rischi più pericolosi delle diete disintossicanti per la psoriasi sono la potenziale carenza di nutrienti e i disturbi alimentari.

Carenza di nutrienti

Molte diete incoraggiano l’eliminazione delle belladonna (peperoni, melanzane, pomodori, ecc.). Sono preziose fonti di nutrienti, quindi tagliarli fuori può causare carenze.

Un altro esempio: diete povere di glutine possono portare a carenze di fibre, zinco, ferro, vitamina B12, magnesio e folati.

Inoltre, se rimuovi tutti i potenziali fattori scatenanti dalla tua dieta, non sarai in grado di capire quale di essi in particolare causa la maggiore gravità dei sintomi.

È un argomento controverso perché sono sicuro che ci devono essere persone la cui condizione è innescata da tutti gli alimenti che ho menzionato. In questo caso, è fondamentale consultare uno specialista per aiutarti a determinare quali alimenti specifici sono fattori scatenanti per te e assumere integratori se li raccomandano per evitare deficit e sostenere il tuo corpo.

Disturbi

Le diete ristrette sono difficili da mantenere a lungo. Le persone possono rompersi da esso e iniziare a mangiare compulsivamente o può innescare comportamenti alimentari disordinati . Queste condizioni coinvolgono sia aspetti fisici che mentali, il che significa che trattarle è piuttosto difficile.

Quindi, la nutrizione può influenzare i sintomi della psoriasi?

Nutrizione – sì! Diete “disintossicanti” restrittive prive di prove – no! Hanno più svantaggi che benefici e stai rischiando di sviluppare altre condizioni di salute.

Dovremmo imparare a dividere i due termini.

IMPORTANTE: Se si tratta di una dieta speciale che il medico ha prescritto insieme a vitamine e minerali per sostenere il corpo, va bene. Dovresti sempre consultare uno specialista qualificato.

Puoi invertire la psoriasi con la dieta totalmente? Purtroppo no. Ma, per gestire la malattia, è necessario un approccio complesso e la nutrizione è uno dei suoi elementi. Potresti essere in grado di ridurre drasticamente la gravità dei sintomi con l’aiuto di un’alimentazione equilibrata.

Ad esempio, l’aggiunta di alimenti ricchi di nutrienti e antiossidanti come verdure, frutta, semi, ecc. Può aiutare.

Ecco ulteriori ricerche per le prove:

  • C’è stato un sondaggio su oltre 1.200 persone con psoriasi. La maggioranza ha riferito che alcuni cambiamenti nella loro dieta quotidiana hanno mostrato miglioramenti nelle condizioni della pelle.
  • Altri studi hanno scoperto che lo zucchero aggiunto, la carne lavorata, i cibi fritti, ecc. potrebbero innescare l’infiammazione, che è una delle potenziali cause della psoriasi .
  • Inoltre, le persone con intolleranza al glutine o celiachia possono essere predisposte alla psoriasi. Sapendo questo, rimuovere il glutine dalla loro dieta dovrebbe aiutare ad alleviare i sintomi di entrambe le condizioni.
  • Le persone che seguono una dieta mediterranea hanno riferito di avere una diminuzione della gravità dei sintomi della psoriasi .

Sottolineiamo ancora una volta che i cambiamenti nella nutrizione devono essere personalizzati. Alcune persone traggono beneficio dall’aggiunta di più frutta e verdura, mentre altri vedono poco o nessun miglioramento. Una dieta priva di glutine non è una formula perfetta perché le persone senza sensibilità al glutine non associano il consumo a un rischio più elevato di psoriasi e condizioni simili .

Alimenti da evitare se si dispone di psoriasi

“Come posso invertire la psoriasi in modo naturale?”

Beh, non invertire ma addomesticare un po ‘. C’è qualcosa che puoi fare.

Ecco gli alimenti e le bevande che puoi evitare o limitare per ridurre i sintomi della psoriasi:

  • Alcol – il fegato lavora troppo cercando di metabolizzarlo, il che può portare a infiammazione. In un sondaggio, il 54% dei partecipanti con psoriasi ha riferito che le loro condizioni della pelle sono migliorate dopo aver ridotto l’assunzione di alcol .
  • Latticini – Le proteine del latte e l’alto contenuto di grassi saturi possono contribuire all’infiammazione in alcune persone. Inoltre, le persone intolleranti al lattosio hanno difficoltà a digerire i latticini, che possono causare irritazione e contribuire all’infiammazione.
  • Grassi malsani – Carne rossa, cibo fritto, cibo spazzatura e alimenti trasformati di solito contengono tutti molti grassi malsani che aumentano i livelli di colesterolo cattivo. Le conseguenze iniziano con l’eccesso di peso e finiscono con un aumento del rischio di condizioni come il diabete e la psoriasi.
  • Zucchero aggiunto – succo di frutta, soda, barrette di cioccolato, ketchup e persino salsiccia contengono tutti un sacco di zucchero aggiunto. Quando è in eccesso all’interno del nostro corpo viene immagazzinato come grasso e provoca infiammazione nei tessuti. Lo zucchero aggiunto può promuovere l’infiammazione cronica nel corpo, che può scatenare la psoriasi.
  • Carboidrati raffinati – alcuni cereali comuni per la colazione, riso bianco, pane bianco, ecc. Sono altamente trasformati e mancano di fibre. Di solito contengono anche un sacco di zucchero aggiunto, che promuove l’infiammazione.
  • Glutine (facoltativo) – se hai intolleranza al glutine o lo sospetti, parla con il tuo medico dei test per la celiachia e dell’eliminazione del glutine dalla tua dieta. Se hai un’intolleranza, il glutine può promuovere riacutizzazioni della psoriasi.

Alimenti da mangiare se si dispone di psoriasi

Quale dieta aiuta a eliminare la psoriasi? In breve, uno equilibrato senza innescare cibi. Qui troverai opzioni che spesso aiutano a ridurre i sintomi della psoriasi. Tutti questi fanno parte di una dieta mediterranea, che a volte è raccomandata ai pazienti affetti da psoriasi.

IMPORTANTE: Non mi stancherò mai di ricordarti che queste raccomandazioni sono di natura generale. Il tuo corpo può reagire male agli alimenti che sono considerati i più sani, e va bene perché siamo tutti diversi. Assicurati assolutamente di consultare un dietologo registrato prima di cambiare drasticamente la tua dieta.

  • Frutta e verdura – in un sondaggio, oltre il 40% dei partecipanti ha riportato miglioramenti nelle loro condizioni dopo aver aumentato l’assunzione di verdure. Di solito sono anche a basso contenuto di calorie e contengono fibre e vitamine, oltre a antiossidanti che aiutano a combattere lo stress ossidativo.
  • Olio d’oliva – grassi sani.
  • Noci, semi – grassi sani, fibre, nutrienti vitali.
  • Legumi – a basso contenuto di grassi, ad alto contenuto di folati e altri importanti nutrienti, e senza colesterolo.
  • Carne magra, pesce, proteine vegetali – acidi grassi omega-3 (che sono antinfiammatori), vitamina B12, ferro, zinco.

Rimettersi in forma non è mai stato così facile con la nostra rivoluzionaria app di fitness! Inizia a trasformare la tua vita con BetterMe!

TOP-5 Snack adatti alla psoriasi

Per essere più precisi, ecco alcuni ottimi snack adatti alla psoriasi per te:

  • Farina d’avena con bacche e semi
    I semi di lino sono un’ottima scelta grazie alle loro qualità antinfiammatorie. Le bacche sono grandi fonti di antiossidanti. Inoltre, l’avena è una base meravigliosa non solo per gli spuntini, ma anche per un pasto adeguato.
  • Hummus e verdure
    I bastoncini di carota e cetriolo si sposano molto bene con l’hummus, che è ricco di grassi sani.
  • Spuntino papaya-avocado
    Questa è una vera spinta antiossidante con la papaia con il suo generoso contenuto di beta-carotene e avocado, che è ricco di grassi e fibre sane.

Gli spuntini sono spesso un problema quando le persone cercano di mantenere una dieta sana. Mantenere i tuoi snack gustosi e nutrienti ti aiuterà non solo a perdere peso in modo sostenibile, ma a domare le condizioni di salute come la psoriasi.

Suggerimenti su come iniziare la dieta per gestire la psoriasi

Per quelli di voi che sono sopraffatti dalla quantità di informazioni e hanno paura di iniziare, ecco alcuni suggerimenti:

  • Consultare sempre uno specialista per costruire un piano alimentare personalizzato.
  • Non aspettarti risultati durante la notte, dai al tuo corpo un po ‘di tempo per adattarsi e guarire.
  • Renditi conto che il problema potrebbe essere lì per rimanere. La nutrizione è solo un pezzo di un puzzle.
  • Consultare uno specialista in approcci psoriasici di medicina funzionale. Questo metodo esamina la funzione digestiva e vede cosa può avere un impatto sul sistema immunitario per innescare la condizione (anomalia del rivestimento intestinale, permeabilità dell’intestino, cattiva digestione delle proteine, ecc.).
  • Inizia lentamente. Non buttare via tutto il cibo che hai mangiato per comprare avocado e papaia. Un tale cambiamento sarà uno stress per il tuo corpo, e se hai la condizione, il tuo corpo ha già attraversato molto. Concediti almeno un paio di settimane o un mese per adattarti e assicurarti che l’abitudine rimanga.
  • Se sei in sovrappeso, considera la scelta di un piano alimentare personalizzato (questo è importante) per la perdita di peso sano per combattere non solo la psoriasi ma anche l’eccesso di peso.
  • Instillare altre abitudini sane, una per una. Inizia dormendo abbastanza quando possibile e intraprendi un’attività fisica che ti porta gioia. Non esagerare. Sii coerente e ricorda sempre perché lo stai facendo.

Sommario

La migliore dieta disintossicante per la psoriasi è mangiare in modo equilibrato sotto la supervisione di un professionista. Certo, puoi provare un classico piano di disintossicazione, ma ci sono molti rischi. Tali “pulizie” di solito hanno molte restrizioni che portano a un deficit di nutrienti e possono scatenare disturbi alimentari.

Ciò significa che puoi fare più male che bene.

La migliore via d’uscita è consultare uno specialista e costruire una dieta sana ed equilibrata in cui si hanno tutti i macro e micronutrienti e non si dispone di nessuno dei principali alimenti scatenanti.

Non cercare una soluzione rapida. La psoriasi è una condizione grave e, a seconda della gravità, può richiedere molto tempo per invertire. Sii coerente con le tue abitudini alimentari, segui le raccomandazioni del tuo medico e otterrai risultati a lungo termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *