Qual è il livello di chetosi ideale per la perdita di peso? Come monitorare i chetoni

Se sei stato interessato a conoscere le migliori diete per la perdita di peso, allora hai senza dubbio sentito parlare di chetosi e dieta cheto. Questa dieta ricca di grassi continua a guadagnare popolarità tra le masse per i suoi deliziosi pasti e le promesse di risultati rapidi. Il processo di chetosi è la centrale elettrica dietro il tuo corpo in grado di utilizzare e bruciare i grassi, che si dice porti alla perdita di peso. Mentre ci viene detto che i nostri corpi hanno bisogno di raggiungere la chetosi affinché la perdita di peso avvenga con questa dieta, lo sapevi che si dice che ci sia un livello ottimale di chetoni che potrebbe aiutare a massimizzare i risultati della perdita di peso? Se non l’hai fatto, sei nel posto giusto. In questo articolo vedremo qual è il livello di chetosi ideale per la perdita di peso, come raggiungerlo, come misurare i livelli di chetoni per assicurarti di aver raggiunto il livello perfetto e molto altro.

Chetoni: cosa sono?

Prima di approfondire il livello di chetosi ideale per la perdita di peso, cosa sono i chetoni e perché sono importanti?

Tutti noi abbiamo chetoni nei nostri corpi, anche se in quantità variabili. Si tratta di sostanze chimiche prodotte dal fegato per i seguenti motivi

  • Il tuo corpo è a basso contenuto di glucosio – questo potrebbe essere dovuto al fatto che stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati, il che significa che non stai fornendo al tuo corpo abbastanza carboidrati per scomporre e trasformarsi in glucosio.
  • Hai il diabete – In questo caso, il tuo corpo ha glucosio nel sangue ma non ha abbastanza insulina per aiutare le tue cellule ad assorbire il glucosio e usarlo.
  • Fame – Sei andato per un lungo periodo senza mangiare e il corpo ha già esaurito le sue riserve di glucosio.

In una di queste situazioni, il corpo si rivolge ai suoi grassi immagazzinati e inizia a scomporli per usarli come energia. I chetoni (aka corpi chetonici) sono il sottoprodotto di questo processo e vengono quindi utilizzati per alimentare il cervello, i muscoli e altri tessuti.

Ps. I nostri corpi producono tre diversi tipi di corpi chetonici, vale a dire

  • Beta-idrossibutirrato (BHB)
  • Acetoacetato
  • Acetone

L’acetoacetato (AcAc) e il 3-beta-idrossibutirrato (BHB/3HB) sono ciò che viene utilizzato come fonte di carburante dall’organismo . L’acetone è molto meno abbondante ma è stato collegato all’alito dall’odore fruttato.

Qual è il livello di chetosi ideale per la perdita di peso?

La prima cosa da notare è che non raggiungerai un livello chetonico ottimale il primo giorno di seguire una dieta cheto. Come tutto il resto, hai bisogno di tempo per il tuo corpo per adattarsi alla nuova dieta e al modo di fare le cose. Infatti, secondo Healthline, non solo non raggiungerai questo livello in un solo giorno, ma non entrerai nemmeno in chetosi immediatamente dopo aver iniziato questa dieta.

La ragione principale alla base di questo è che, anche dopo aver tagliato i carboidrati – la principale fonte di glucosio per il corpo – il tuo corpo ha ancora riserve di carboidrati sotto forma di glicogeno nel fegato e nei muscoli. Una volta che il nuovo glucosio non può più essere formato a causa della mancanza di assunzione di carboidrati, il corpo brucerà prima attraverso le sue riserve di glicogeno prima di sintonizzarsi finalmente sulla combustione dei grassi che avvia il processo di chetosi e la produzione di chetoni.

È qui che puoi iniziare a misurare il tuo livello di chetosi. Detto questo, qual è il livello ottimale di chetosi per la perdita di grasso e peso?

Secondo una recensione pubblicata nel 2018 sulla rivista Current Nutrition Reports, il livello di chetosi ideale per la perdita di peso è compreso tra 0,5 e 3,0 milligrammi per decilitro (mg / dL). Secondo i ricercatori, questo intervallo indica che il tuo corpo è in quella che è nota come chetosi nutrizionale. Per spiegare ulteriormente questo, la chetosi nutrizionale è definita come la “restrizione intenzionale dell’assunzione di carboidrati nella dieta per accelerare la produzione di chetoni e indurre un effetto metabolico che stabilizza lo zucchero nel sangue, minimizza il rilascio di insulina e quindi mitiga gli effetti anabolici e tumorigenici a valle della resistenza all’insulina di lunga data”.

La chetosi nutrizionale è l’obiettivo delle persone a dieta cheto. Può avere benefici per la perdita di peso e la salute generale:

  1. Nel 2013, una meta-analisi di 13 studi con oltre 1500 partecipanti pubblicati sul British Journal of Nutrition ha rilevato che, rispetto alle diete basiche a basso contenuto di grassi, le diete chetogeniche a basso contenuto di carboidrati erano migliori non solo aiutando con la perdita di peso generale, ma erano anche associate a una diminuzione della pressione sanguigna diastolica e dei trigliceridi e all’aumento del colesterolo HDL (12 ). Sono stati anche associati ad un aumento del colesterolo LDL (“cattivo”), che non è un risultato desiderato.
  2. Una precedente revisione pubblicata nel 2012 ha anche scoperto che le diete a basso contenuto di carboidrati hanno contribuito a ridurre il peso corporeo, l’indice di massa corporea (BMI), la circonferenza addominale, nonché la pressione sanguigna sistolica, i trigliceridi plasmatici, la pressione sanguigna diastolica e l’emoglobina glicata tra gli altri fattori correlati a un rischio più elevato di malattie cardiovascolari . Questa recensione non ha trovato un cambiamento significativo nel colesterolo LDL.

Quando si tratta di perdita di peso, i progressi sono fatti di pollici, non di miglia, quindi è molto più difficile da monitorare e molto più facile rinunciare. L’app BetterMe è il tuo personal trainer, nutrizionista e sistema di supporto tutto in uno. Inizia a utilizzare la nostra app per rimanere in pista e ritenerti responsabile!

Si prega di notare:

Una volta che hai seguito costantemente la dieta chetogenica per un po ‘e il corpo ha continuato a rimanere in chetosi nutrizionale, dovresti cadere nell’adattamento cheto – uno stato più stabile di chetosi. Conosciuto anche come adattamento al grasso, questo è un processo in cui il tuo corpo passa attraverso il passaggio dall’uso principalmente di glucosio all’utilizzo principalmente di grassi per l’energia. Si prega di notare che questo processo non è immediato e richiede un po ‘di tempo.

Secondo diversi studi, dopo essere entrati in chetosi, l’adattamento cheto può richiedere da 4 settimane a 12 settimane per verificarsi. La velocità è determinata dal trucco individuale e da quanto sei severo con il piano alimentare – anche se negli atleti il processo ha dimostrato di avvenire più velocemente – solo 2 settimane.

I chetoni più alti significano più perdita di peso?

No, non è così. In effetti, un livello di chetoni più elevato potrebbe essere un indicatore che è necessario consultare immediatamente un medico.

Come visto sopra, il livello ideale di chetoni è compreso tra 0,5 e 3,0 mg / dL. In alcuni casi, tuttavia, il numero potrebbe arrivare fino a 7 o 8 mg / dL in un processo noto come chetosi fisiologica . Se il numero supera questo, o addirittura colpisce 10 mg / dL e superiore, è necessario monitorare attentamente i livelli di chetoni e consultare un medico.

Questo è particolarmente importante per le persone che soffrono di diabete. Alti livelli di chetoni nelle urine, specialmente nei pazienti diabetici, possono essere un’indicazione di chetoacidosi diabetica, una condizione pericolosa per la vita. Si dice che i livelli di chetoni di chetoacidosi diabetica siano ovunque tra 5 e 15 volte superiori ai normali livelli nutrizionali di chetosi.

Per essere al sicuro, tuttavia, una volta che il livello testato è superiore a 10 mg / dL, ti suggeriamo di cercare aiuto e trovare modi per abbassarlo ad almeno 3 mg / dL o inferiore .

Qual è il momento migliore per testare i chetoni nelle urine?

Il test delle urine per i chetoni è uno dei modi più semplici per vedere se hai raggiunto il livello ideale secondo il grafico del livello di chetosi. Il test delle urine viene eseguito utilizzando strisce di urina che cambiano colore in base alla presenza dell’acetoacetato chetonico. Queste strisce sono spesso vendute al banco con ogni confezione contenente da 50 a 100 strisce.

Quindi, quando è il momento migliore per testare i livelli di chetoni usando queste strisce? Secondo uno studio pubblicato nel 2016, il momento migliore per fare questo test delle urine è molto presto la mattina o la sera tardi dopo cena. Nello studio, i ricercatori hanno scoperto che il rilevamento era più alto e più affidabile alle 7 del mattino, alle 10 di sera e alle 3 del mattino .

Domande frequenti

Qual è la linea temporale ideale per la perdita di peso keto?

Non esiste una linea temporale ideale per la perdita di peso cheto. Non ci sono pietre miliari che dovresti cercare costantemente su questa dieta. Ricorda che il cheto come ogni altra dieta non è un operatore di miracoli. La quantità di peso che perdi è determinata da una serie di fattori tra cui l’apporto calorico, quanto sei severo con la dieta (stai costantemente barando e mangiando più carboidrati di quanto raccomandato), quanto ti alleni (se non del tutto), età, fattori genetici e molto altro.

Ricorda che la perdita di peso non è una gara e il successo di qualcun altro non è un’indicazione del tuo fallimento. Finché segui costantemente le regole della dieta il più da vicino possibile, mangiando con un deficit calorico ed esercitandoti per almeno 30 minuti al giorno, allora starai bene. Basta mirare a un ritmo sano di perdita di peso da 1 a 2 sterline a settimana e raggiungerai i tuoi obiettivi in pochissimo tempo.

8.0 è un buon livello di chetoni?

È ben al di sopra dell’obiettivo. Come abbiamo visto sopra, il livello ideale di chetosi è molto più basso – tra 0,3 e 3 mg / dL. Secondo Carb Manager livelli più elevati di chetoni (superiori a 3 mg / dL a 8 mg / dL) possono essere il risultato di digiuno, restrizione proteica, esercizio fisico, integrazione esogena di chetoni o una combinazione di entrambi.

La cosa migliore da fare è trovare la radice del problema e risolverlo in modo da poter tornare al livello da 0,3 a 3 mg / dL. Dopotutto, livelli di chetoni più elevati non significano più perdita di peso.

0.8 è buono per la chetosi?

Sì lo è. 0,8 potrebbe sembrare un piccolo numero, ma rientra nell’intervallo ottimale da 0,3 a 3 mg.dL per una perdita ottimale di grasso e peso.

Se desideri liberarti da tutti i chili in più che ti hanno appesantito per troppo tempo, inizia a utilizzare l’app BetterMe e revisiona tutta la tua vita!

80 mg / dL chetoni nella dieta cheto urinaria: cosa fare

Se si utilizza una striscia di urina per monitorare i chetoni e il numero letto 80 mg / dL, è necessario correre in ospedale. Come accennato in precedenza, numeri così elevati sono un’indicazione di chetoacidosi diabetica.

Conosciuto anche come acidosi diabetica o DKA, è una grave complicanza del diabete che può essere pericolosa per la vita. La condizione è più comune nelle persone che soffrono di diabete di tipo 1, anche se quelli con diabete di tipo 2 sono noti per ottenerlo troppo.

Questa condizione è anche mostrata da sintomi come minzione frequente, sete costante, mal di testa, esaurimento, muscoli rigidi o doloranti, respirazione veloce e profonda, viso arrossato e mal di stomaco. Il mancato trattamento della DKA potrebbe portare a coma o addirittura alla morte.

Come colpire e mantenere il livello di chetosi ideale per la perdita di peso

Il modo più semplice per farlo è semplicemente seguire le regole della dieta chetogenica e l’esercizio fisico. Mantieni l’assunzione giornaliera di carboidrati a meno di 50 grammi al giorno – circa 20-50 grammi è la cosa migliore – e attieniti a mangiare solo gli alimenti approvati dal cheto. Fondamentalmente, impegnati nel piano alimentare e nei tuoi obiettivi. Ricorda che i giorni di imbroglio, sebbene divertenti, possono rallentare i tuoi progressi.

La conclusione

Il livello di chetosi nutrizionale ideale è compreso tra 0,3 mg / dL a 3 mg / dL. Questa è la gamma ottimale che assicura che il tuo corpo stia bruciando i grassi per l’energia come desideri e si spera che tu possa perdere peso in tempo. Se i tuoi numeri scendono al di sotto di questo, ti suggeriamo di aspettare un po ‘più a lungo prima di testare di nuovo – se rimane lo stesso, rivaluta di nuovo la tua dieta e controlla se riesci a vedere dove potresti sbagliare.

Una parola di cautela, tuttavia, mentre il monitoraggio dei chetoni è un buon piano, prendilo con moderazione. Non ossessionarti per questi numeri come con il peso su una bilancia, potrebbe portare a più danni che benefici – psicologicamente e potenzialmente anche fisicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *