Dieta Pitta per dare un calcio al tuo metabolismo di una tacca

La Dieta Pitta

Se vuoi migliorare il tuo metabolismo, la soluzione potrebbe risiedere nell’antica dieta pitta ayurvedica.

La dieta pitta presenta una gamma di opzioni alimentari sane e non trasformate, che sono in realtà salutari per qualsiasi piano di dieta. Inoltre, l’Ayurveda fornisce un approccio olistico alla salute, che integra ulteriormente la dieta pitta.

Per apprezzare i benefici della dieta pitta, devi prima capire la pratica dell’Ayurveda.

Cosa devi sapere sull’Ayurveda e la dieta Pitta

Una volta che hai una buona comprensione dell’Ayurveda, sarai in grado di apprezzare il valore della dieta pitta ayurvedica.

Cos’è l’Ayurveda?

L’Ayurveda è un sistema medico che è stato usato per migliaia di anni in IndiaA differenza della medicina moderna che si concentra sul tuo corpo, l’Ayurveda cerca di purificare e ripristinare l’equilibrio all’interno del tuo corpo, mente e spirito. Per raggiungere questo obiettivo, utilizza medicine a base di erbe, dieta, meditazione, esercizio fisico, terapia fisica, respirazione e molti altri metodi.

Ma il concetto ayurvedico di salute non è limitato solo all’individuo.

In Ayurveda, la salute è uno stato di equilibrio con un sé (svasthya), ma inestricabilmente legato al proprio ambiente. Ecco perché, nel testo classico dell’Ayurveda, le proprietà del cibo includono anche la loro relazione con le stagioni e i luoghi.

Secondo l’Ayurveda, l’uomo è costituito dalle stesse componenti del mondo, ma in gradi diversi.

Sebbene l’approccio ayurvedico alla nutrizione differisca dalla nutrizione moderna, gli approcci contemporanei nella biologia dei sistemi e nella medicina personalizzata stanno effettivamente iniziando ad applicare un approccio olistico simile.

Come l’Ayurveda classifica il cibo

In Ayurveda, il cibo (ahara) è uno dei tre pilastri della vita, a parte una vita sessuale e un sonno regolati.

L’Ayurveda classifica il cibo in base a molteplici fattori, tra cui:

  • gusto
  • dose
  • elaborazione
  • qualità terapeutiche
  • Ore
  • prescrizioni di consumo
  • luogo
  • natura del cibo
  • diverse incompatibilità degli alimenti
  • Sicurezza alimentare
  • qualità alimentari
  • assunzione in base alla capacità digestiva

L’app BetterMe ti fornirà una serie di routine di fitness per friggere i grassi che spaventeranno i chili in più e trasformeranno il tuo corpo in un capolavoro! Fai muovere la tua vita nella giusta direzione con BetterMe!

Ayurveda e la dieta Pitta

La dieta pitta è il risultato della classificazione ayurvedica di diversi alimenti.

Pitta è una delle tre principali classificazioni in Ayurveda.

Ecco un po ‘di informazioni di base su questa classificazione del cibo.

Sebbene l’Ayurveda abbia diversi modi di classificare il cibo, la classificazione primaria si basa su cinque elementi che compongono tutti gli esseri viventi e non viventi sulla Terra (secondo l’Ayurveda).I cinque elementi sono :

  • lo spazio corrisponde al suono
  • la terra corrisponde all’odore
  • il fuoco corrisponde alla visione
  • l’acqua corrisponde al gusto
  • l’aria corrisponde al tatto

Questa classificazione è ulteriormente ristretta a tre umori / tridosha / dosha.

I tridosha sono:

  • vata (una combinazione di spazio e aria)
  • pitta (una combinazione di fuoco e un po’ d’acqua)
  • kapha (una combinazione di acqua e terra)

Secondo l’Ayurveda, tutti gli esseri viventi e non viventi sono costituiti dai cinque elementi in gradi diversi. Ogni essere ha un rapporto predeterminato che garantisce l’equilibrio nell’individuo. Eventuali modifiche causerebbero uno squilibrio.

Cos’è la dieta Pitta?

Ora che capisci l’Ayurveda e la pitta, puoi apprezzare meglio la dieta pitta dosha.

Essenzialmente, questa è una dieta che si adatta al dosha pitta.

La funzione principale del dosha pitta è la trasformazione. Potrebbe aiutare a controllare gli ormoni, il metabolismo e la digestione.

Gli alimenti Pitta dosha tendono ad essere intensi, caldi, leggeri, penetranti, taglienti, acidi e pungenti.

Questa tabella fornisce un elenco completo di alimenti da evitare o mangiare in base alla dieta pitta.

Cibi da mangiare
Grani pane esseno, basmati/ riso bianco/selvatico, pasta, quinoa, frittelle, avena cotta, muesli, grano, cracker, amaranto, carne di grano seitan, farro, crusca di frumento, tapioca, couscous secco, farina di Durham, cereali d’orzo, torte di riso, crusca d’avena, grano germogliato
Legumi fagioli pinto, fagioli neri, tempeh, mung dal, tofu, formaggio di soia, farina di soia (con moderazione), piselli secchi, piselli dagli occhi neri, piselli spezzati, fagioli garbanzo / ceci, fagioli bianchi, fagioli, fagioli di lima marroni e rossi, latte di soia, lenticchie, soia in polvere (con moderazione), fagioli aduki, semi di soia, fagioli mung, fagioli marini
Semi zucca, lino, popcorn non salati e imburrati, halva, girasole, psillio
Noci charole, mandorle ammollate e sbucciate, cocco
Verdura verdure dolci e amare tra cui carciofo, ravanelli cotti, cavolfiore, crescione (con moderazione), zucca, pastinaca, olive, erba di frumento, cetriolo, cavolo, spaghetti zucca, finocchio all’anice, zucchine, rutabaga, carote cotte, germogli non piccanti, cavolo, prezzemolo, carciofo, foglie di fico d’india dolce e bianco, cavoletti di Bruxelles, zucca, patate dolci, peperoni, piselli, barbabietole cotte, okra, lattuga, sedano, carote crude (con moderazione), coriandolo, verdure a foglia verde, porri cotti, melone amaro, broccoli, cipolle cotte, fagiolini di Gerusalemme, radice di taro invernale ed estiva, asparagi, funghi, tarassaco verde
Frutta la maggior parte dei frutti dolci tra cui mele dolci, lime (con moderazione), uva rossa e viola, melograni, avocado, prugne dolci, ananas dolce (con moderazione), papaia (con moderazione), cocco, mango maturo, ciliegie dolci, arance dolci, prugne, meloni, fichi, anguria, bacche dolci, salsa di mele, albicocche dolci, datteri, fragole (con moderazione), uvetta, pere
Alimenti per animali coniglio, cervo, tacchino bianco, pollo bianco, albume / uova bianche, gamberetti (con moderazione), pesce d’acqua dolce, bufalo
Caseificio burro non salato, gelato, formaggio morbido / non stagionato / non salato, ricotta, latte di capra, yogurt appena fatto e diluito (con moderazione), latte vaccino, formaggio di capra morbido / non salato, ghee
Condimenti alghe (con moderazione), pepe nero (con moderazione), dulse (con moderazione), foglie di coriandolo, hijiki (con moderazione), kombu (con moderazione), chutney, sale (con moderazione), germogli, mango dolce, tamari (con moderazione), lime (con moderazione)
Spezie vaniglia (con moderazione), basilico fresco, zafferano, dragoncello (con moderazione), foglie di neem (con moderazione), curcuma, cumino (con moderazione), cannella, pepe nero (con moderazione), coriandolo, aneto, prezzemolo (con moderazione), cardamomo (con moderazione), menta piperita, finocchio, zenzero fresco, menta, scorza d’arancia (con moderazione), menta verde, wintergreen, cumino
Tisane luppolo, camomilla, menta piperita, kukicha, menta verde, ibisco, citronella, dente di leone, lampone, bancha, fragola, viola, zenzero fresco, melissa, salsapariglia, paglia d’avena, borragine, bardana, trifoglio rosso, passiflora, orzo, gelsomino, wintergreen, marshmallow, liquirizia, mora, erba gatta, finocchio, ortica, erba medica, achillea, consolida maggiore, lavanda, cicoria
Bevande carruba, succo di bacche dolci, latte di soia, succo di melograno, bevande fresche da latte, succo d’uva, nettare di pesca, succo di aloe vera, tè nero (con moderazione), birra / vino bianco secco (con moderazione), succo di ciliegia dolce, succo di mango, brodo di verdure, chai caldo / speziato / latte (con moderazione), succo di mela, succo di prugna, latte di mandorle, succo di verdure miste, succo di pera, brodo di miso (con moderazione), succo di albicocca, “caffè” di grano, latte di riso, succo d’arancia (con moderazione)
Oli a partire dai più adatti: girasole (uso interno ed esterno), ghee (uso interno ed esterno), colza (uso interno ed esterno), oliva (uso interno ed esterno), soia (uso interno ed esterno), semi di lino (uso interno ed esterno), primula (uso interno ed esterno), noce (uso interno ed esterno), avocado (uso esterno), cocco (uso esterno)
Dolcificanti sciroppo d’acero, succhi di frutta concentrati, turbinado, fruttosio, succo di canna da zucchero secco/fresco, malto d’orzo, sciroppo di riso
Integratori alimentari vitamina B12, alghe blu-verdi, vitamina K, magnesio, spirulina, lievito di birra, calcio, vitamina D, zinco, vitamina A, succo di aloe vera, vitamina B1, orzo verde
Alimenti da evitare
Grani avena secca, pane lievitato, segale, mais, riso integrale (rare occasioni), polenta (rare occasioni), grano saraceno, muesli di miglio (rare occasioni)
Legumi tur dal, miso, salsicce di soia, urad dal, salsa di soia
Semi chia, tahini, sesamo
Noci filberts, noci, noci nere, nocciole, pistacchi, noci di macadamia, noci del Brasile, anacardi, arachidi, noci pecan, pinoli, mandorle con la pelle
Verdura verdure pungenti tra cui spinaci cotti (rare occasioni), barbabietole verdi, mais fresco (rare occasioni), spinaci crudi, fico d’india, cavolo rapa (rare occasioni), porri crudi, rafano, cime di rapa, ravanello daikon, peperoncini piccanti, melanzane (rare occasioni), aglio, radice di bardana, olive, ravanelli crudi, senape, rape, pomodori, cipolle verdi crude, peperoncini verdi, barbabietole crude
Frutta generalmente la maggior parte della frutta acida tra cui mirtilli rossi, arance acide, ananas acido, uva verde, mango verde, bacche acide, pesche, tamarindo, limoni, rabarbaro, amarene, cachi, mele acide, pompelmo, kiwi (rare occasioni), banane, albicocche acide, prugne acide
Alimenti per animali salmone, tacchino scuro, tuorlo d’uovo, sardine, frutti di mare, pesce di mare, agnello, pollo scuro, maiale, tonno, manzo, anatra
Caseificio panna acida, yogurt semplice / congelato / fruttato, latticello, formaggio a pasta dura, burro salato
Condimenti cioccolato, sottaceto di mango, sottaceto di lime, ketchup, aceto, salsa di soia, rafano, scalogno, alghe, limone, sottaceto di mango, chutney, gomasio, maionese, sottaceti, sale in eccesso, senape, mango piccante, peperoncino
Spezie salvia, fieno greco, timo, asafoetida hing, macis, cayenna, maggiorana, salato, pippali, aglio, sale, noce moscata, semi di senape, semi di papavero, alloro, pimento, paprika, chiodi di garofano, basilico secco, anice stellato, origano, estratto di mandorle, zenzero secco, anice, ajwan, rosmarino
Tisane rosa canina (rare occasioni, pennyroyal, tè mormone, basilico (rare occasioni), bacca di ginepro, fieno greco, eucalipto, salvia, chiodi di garofano, sassafras, zenzero secco, ajwan, yerba mate, biancospino, ginseng, zinger rosso
Bevande latte al cioccolato, bevande fredde ghiacciate, bevande contenenti caffeina, tè freddo, succo di papaia, succo di pomodoro, succo di bacche acide, succo di amarena, sidro di mele, caffè, bevande gassate, vino duro / rosso e dolce, succo di ananas, succo di pompelmo, limonata, succhi acidi, succo di mirtillo, succo di carota
Oli mais, mandorla, cartamo, albicocca, sesamo
Dolcificanti jaggery, zucchero bianco (rare occasioni), melassa, miele (rare occasioni)
Integratori alimentari ferro, pappa reale (rare occasioni), acido folico, polline d’api (rare occasioni), vitamina B6, vitamina B2, bioflavonoidi, vitamina C, aminoacidi, rame, vitamina E

Cosa devi sapere sulla dieta Pitta per la perdita di peso / aumento del metabolismo

Quindi, puoi usare la dieta pitta per la perdita di peso / aumento del metabolismo?

Sì, è possibile.

Il motivo principale è perché la dieta pitta si concentra su cibi sani.

È possibile mantenere un peso sano e ridurre il rischio di varie malattie semplicemente mangiando cibi sani. Una dieta così sana include verdure, cereali integrali, frutta, latticini a basso contenuto di grassi o senza grassi, carni magre, pesce, pollame, fagioli, noci e uova. Limita anche il sodio e gli zuccheri, così come i grassi saturi e trans.

Ancora più importante, la dieta evita gli alimenti trasformati.

Ciò è supportato da uno studio scientifico che ha rivelato un aumento del 50% delle calorie bruciate dopo il pasto dal consumo di cibi integrali rispetto agli alimenti trasformati.

Sebbene ci sia una ricerca limitata specificamente sulla dieta ayurvedica, alcuni studi stanno cercando di dimostrare i suoi benefici.

Uno studio ha valutato l’effetto di uno stile di vita basato sull’Ayurveda. Ciò includeva una dieta ayurvedica, yoga e gestione dello stress. I partecipanti hanno raggiunto una perdita di peso di 13 libbre (5,9 kg) dopo nove mesi.

Dieta ayurvedica Pitta e quali alimenti evitare per un aumento del metabolismo

La dieta pitta ayurvedica non è solo benefica per gli alimenti che favorisce, ma anche per gli alimenti che evita.

La dieta si astiene in particolare dagli alimenti trasformati.

Mangiare cibi ultra-elaborati è stato collegato a diversi problemi di salute. Questo perché tali alimenti contengono ingredienti come emulsionanti, oli idrogenati, agenti aromatizzanti e sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio. Sono ricchi di zucchero, grassi, sale ed energia.

Hanno anche un basso contenuto di nutrienti e fibre.

A causa del basso contenuto di fibre, finirai per mangiare di più senza sentirti pieno. Ciò significa che consumerai ancora più calorie vuote.

Uno studio ha scoperto che gli adulti che mangiavano cibi ultra-elaborati finivano per consumare 500 calorie in più al giorno rispetto a quelli che mangiavano cibi minimamente trasformatiColoro che hanno mangiato la dieta ultra-elaborata hanno anche guadagnato una media di 2 libbre (0,9 kg). D’altra parte, coloro che hanno mangiato la dieta minimamente elaborata hanno perso la stessa quantità di peso.

Dieta ayurvedica Pitta e quali alimenti mangiare per aumentare il metabolismo

Alimenti specifici producono una termogenesi indotta da una dieta più elevata (un processo che produce calore nel corpo). Ciò contribuisce al dispendio energetico giornaliero, oltre al metabolismo basale (tasso metabolico a riposo) e al costo energetico durante l’attività fisica.

La dieta pitta favorisce alcuni alimenti che hanno una termogenesi indotta da un’alta dieta.

Sulla base di studi scientifici, è possibile ottenere un maggiore dispendio energetico indotto dalla dieta da un consumo di proteine relativamente elevato con un basso consumo di grassiCiò corrisponde alle raccomandazioni alimentari nella dieta pitta, che comporta un minor consumo di grassi e una gamma di opzioni alimentari proteiche.

Cos’è una dieta equilibrata Pitta?

Una dieta equilibrata pitta ha lo scopo di ripristinare o mantenere un dosha pitta equilibrato.

Perché è importante?

Bene, secondo l’Ayurveda, uno squilibrio pitta è associato a meno consapevolezza, umore più povero, stress e più ansiaD’altra parte, una pitta equilibrata migliora la digestione sana e ti dà una produttività focalizzata.

Quindi, come puoi sapere se hai una pitta equilibrata?

Ecco alcuni dei segni che possono indicare una pitta equilibrata:

  • essere appassionati
  • digestione sana (in particolare coinvolgendo proteine complesse nei latticini o nel glutine)
  • produttività
  • circolazione sana
  • un’iniziativa per fare scelte di vita sane
  • risolutezza

Al contrario, questi sono alcuni dei segni che indicano una pitta squilibrata:

  • diradamento dei capelli o ingrigimento prematuro
  • essere irritabile o impaziente
  • indigestione o reflusso
  • essere eccessivamente esigenti o critici verso gli altri
  • pelle rubiconda soggetta ad acne o eruzioni cutanee
  • tendenze perfezioniste
  • eccessiva acidità di stomaco
  • essere frustrati, arrabbiati o intensi
  • disagio nella stagione calda
  • movimenti intestinali sciolti o diarrea
  • esperienza di vampate di calore

Se si verifica la maggior parte di questi sintomi, potrebbe essere necessario bilanciare pitta.

È qui che entra in gioco una dieta equilibrata pitta / dieta pitta-pacificante. Equilibra pitta attraverso alimenti come:

  • tutti i dolcificanti tranne miele e melassa
  • latticini come latte, burro chiarificato e burro
  • cannella, cardamomo, finocchio, coriandolo e altri condimenti / spezie
  • frutta dolce
  • oli di cocco, oliva e girasole
  • asparagi, patate, cetrioli, patate dolci e altre verdure

Pitta Tipo di Corpo Dieta

Proprio come il cibo è classificato in tre dosha, così lo sono anche gli umani.

Ciò significa che qualcuno classificato come pitta, richiede una dieta di tipo corporeo pitta.

In Ayurveda, il tuo tipo di corpo individuale determina l’effetto di determinati alimenti sul tuo sistemaIl tuo tipo di corpo si basa su un insieme di attributi fisiologici, fisici e psicologici.

Puoi identificare il tuo tipo di corpo in base alle tue preferenze di gusto:

  • vata hanno un’affinità per i sapori aspri, dolci e salati
  • pitta come astringenti, dolci e amari sapori
  • kapha preferiscono sapori pungenti, astringenti e amari

Consumare cibi all’interno dei tuoi gusti preferiti garantirà l’equilibrio nel tuo corpo. Tuttavia, consumare cibi che non corrispondono ai tuoi gusti preferiti può portare a squilibri nel tuo corpo. A sua volta, questo può portare alla degenerazione del corpo e al rapido invecchiamento.

Caratteristiche fisiologiche del tipo di corpo Pitta

Un altro modo per identificare il tuo tipo di corpo è attraverso le tue caratteristiche fisiologiche.

Secondo l’Ayurveda, i tipi di corpo pitta hanno più fuoco rispetto ad altri tipi di corpo. Ciò si riflette in caratteristiche fisiologiche come:

  • avere un grande appetito
  • digestione forte ed efficiente (li rende in grado di mangiare molti tipi di cibo)
  • resistere al freddo a causa di una temperatura corporea calda
  • incapace di tollerare troppo sale o cibo aspro e piccante
  • influenzato negativamente dall’eccesso di cibo

Caratteristiche fisiche del tipo di corpo Pitta

Le tue caratteristiche fisiche possono anche rivelare il tuo tipo di corpo pitta.

Due attributi chiave sono:

  • dormire sonni tranquilli per brevi periodi
  • energia abbondante

Oltre agli attributi positivi, le pittas squilibrate possono mostrare le seguenti caratteristiche fisiche negative:

  • eruzioni cutanee
  • indigestione
  • sensazioni di bruciore
  • eccessivo calore corporeo
  • ulcere peptiche
  • Bruciore di stomaco

Caratteristiche emotive dei tipi di corpo Pitta

Il tuo tipo di corpo pitta si applica anche ai tuoi attributi emotivi e di personalità.

Vari attributi chiave includono:

  • intelletto acuto / potente
  • buon processo decisionale
  • una forte capacità di concentrazione
  • occupazioni preferite come insegnanti e oratori
  • ambizioso e pratico
  • preciso, diretto e schietto
  • ama l’avventura e le sfide

Quando sono squilibrate, le pittas mostreranno le seguenti caratteristiche:

  • esplosioni emotive
  • irascibile
  • polemico

Come Pittas può rimanere equilibrato

Poiché l’Ayurveda adotta un approccio olistico alla salute, una dieta corretta da sola non è sufficiente per le pittas per rimanere equilibrateDevi cambiare più aspetti del tuo intero stile di vita per rimanere equilibrato.

Vedi anche
Nessuna lista di alimenti dietetici a base di zucchero per mantenere l’assunzione di carboidrati frenata

Alcune linee guida utili includono:

  • mantenere la calma mentalmente e fisicamente
  • sii premuroso e paziente
  • evitare calore, umidità o vapore eccessivi
  • impegnarsi in attività tranquille e contemplative
  • bere molti liquidi
  • esercizio fisico durante i periodi più freddi della giornata
  • osservare la moderazione in tutte le cose
  • prendere un sacco di aria fresca
  • evitare potenziali conflitti

BetterMe ti manterrà focalizzato sul laser sul tuo viaggio di perdita di peso! Piani pasto ricchi di sostanze nutritive, allenamenti di sabbiatura, sfide galvanizzanti e molto altro. Prova a utilizzare l’app e vedi di persona!

Dieta Pitta vs Vata

Potresti essere curioso delle differenze tra la dieta pitta e la dieta vata.

Una comprensione di base delle differenze può aiutarti a evitare di mescolare la tua dieta e mangiare cibi sbagliati. Tuttavia, ci sono alcune somiglianze, che possono essere utili per ridurre la complessità della pianificazione dei pasti per grandi gruppi di persone.

Quale dieta può convertirti da Vata a Pitta?

Ci sono alimenti specifici che i pitta dovrebbero evitare, ma i vatas dovrebbero mangiare. Ci sono anche alimenti specifici che i pitta dovrebbero mangiare, ma i vata dovrebbero evitare.

Dovresti prenderne nota per evitare di trasformare la tua dieta pitta in una dieta vata.

Ecco un esempio di cibi che i pitta dovrebbero evitare e i Vatas dovrebbero mangiare:

  • banane
  • ravanello daikon
  • salsa di soia

Allo stesso modo, ecco un esempio di alimenti che i pitta dovrebbero mangiare ma i vata dovrebbero evitare:

  • anguria
  • carciofo
  • orzo

Quale dieta mangiare quando parti uguali Vata e Pitta?

Alcuni alimenti possono essere mangiati sia da pittas che da vatas.

Quando mangi questi alimenti, non dovrai preoccuparti se stai trasformando la tua dieta pitta in una dieta vata. Tali alimenti includono:

  • avocado
  • asparago
  • amaranto

Allo stesso modo, alcuni alimenti dovrebbero essere evitati sia da pittas che da vatas. Questi includono:

  • Cachi
  • verdure di barbabietola
  • pane con lievito

Pitta Vs. Kapha Dieta

La dieta pitta ha anche varie somiglianze con la dieta kapha.

In effetti, alcuni degli alimenti possono essere mangiati da tutti e tre i dosha, oltre a quelli che sono simili solo tra kapha e pitta.

Allo stesso modo, alcuni alimenti dovrebbero essere evitati dalle pitta, ma mangiati dai kapha.

Quale dieta può convertirti da Kapha a Pitta?

Puoi convertire la tua dieta da pitta a kapha mangiando cibi prescritti per kapha ma non raccomandati per pitta.

Alcuni di questi alimenti che i kapha dovrebbero mangiare e le pitta dovrebbero evitare includono:

  • Mirtilli
  • verdure di barbabietola
  • grano saraceno

D’altra parte, alcuni alimenti che i pitta dovrebbero mangiare ma i kapha dovrebbero evitare includono:

  • avocado
  • cetriolo
  • Frittelle

Quale dieta mangiare quando parti uguali Kapha e Pitta?

Se vuoi evitare confusioni con i tuoi piani dietetici, puoi scegliere di concentrarti sugli alimenti che si applicano sia al kapha che al pitta.

Ad esempio, gli alimenti che sia pittas che kaphas dovrebbero mangiare includono:

  • Mele
  • carciofo
  • amaranto

D’altra parte, gli alimenti che sia pittas che kaphas dovrebbero evitare includono:

  • banane
  • pane con lievito
  • miso

Conclusione

Sebbene l’intero concetto di ayurveda e dieta pitta possa sembrare estraneo e complesso, diventa facile da seguire una volta compresa la base fondamentale.

Soprattutto, si inserisce nel concetto generale di vita olistica, che ti ispirerà a vivere una vita sana e significativa.

DISCONOSCIMENTO:

Questo articolo è inteso solo a scopo informativo generale e non affronta circostanze individuali. Non è un sostituto della consulenza o dell’aiuto professionale e non dovrebbe essere invocato per prendere decisioni di alcun tipo. Qualsiasi azione intrapresa in base alle informazioni presentate in questo articolo è strettamente a proprio rischio e responsabilità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *