Come guarire il tuo rapporto con il cibo e liberarti dalla dieta per sempre

La parola “dieta” è diventata sinonimo di privazione, restrizione e punizione. Non c’è da meravigliarsi che così tanti di noi abbiano un rapporto difficile con il cibo. Ci viene costantemente detto cosa non possiamo mangiare e quanto dobbiamo limitarci per essere sani e felici. È tempo di liberarsi dalla cultura della dieta e iniziare a guarire il tuo rapporto con il cibo. Questa guida ti mostrerà come farlo. Imparerai a conoscere gli effetti dannosi della dieta, perché la restrizione non funziona e come iniziare a fare pace con il cibo. Riceverai anche consigli pratici e strumenti per abbandonare per sempre le diete e creare un rapporto sano e sostenibile con il cibo. Quindi, se sei pronto a liberarti dal ciclo di dieta e iniziare a vivere una vita più felice e più sana, questa guida è per te. Iniziamo!

Qual è il problema con la cultura della dieta?

La cultura della dieta è l’insieme di credenze e pratiche che promuovono la magrezza e la perdita di peso come obiettivo finale di una buona salute. Questa cultura è dannosa per diversi motivi.

Ossessione per il peso sulla composizione corporea

In primo luogo, la cultura della dieta si basa sulla falsa premessa che la magrezza equivale alla salute. Questo semplicemente non è vero. Ci sono molte persone magre che non sono sane e molte persone plus-size che sono sane.

La cultura della dieta si fissa sulla perdita di peso, ma il numero sulla bilancia non ci dice nulla sulla nostra salute generale. Una misura più accurata della salute è la composizione corporea, che tiene conto di fattori come la massa muscolare, la massa grassa e il peso dell’acqua.

Avere un’alta percentuale di grasso corporeo è legato ad un aumentato rischio di malattie croniche come malattie cardiache, diabete di tipo 2 e alcuni tipi di cancro.

Al contrario, avere una bassa percentuale di grasso corporeo può anche essere dannoso. Ciò è particolarmente vero per le donne, che hanno bisogno di una certa quantità di grasso corporeo per mantenere il loro ciclo mestruale e la salute riproduttiva.

Restrizione e privazione

La cultura della dieta si basa sull’idea di restrizione e privazione.

Ci viene detto che dobbiamo rinunciare a determinati alimenti, mangiare meno di altri e monitorare costantemente la nostra assunzione. Questo non solo porta a sentimenti di privazione e ansia intorno al cibo, ma può anche portare a comportamenti malsani come abbuffate e spurgo.

Insostenibilità

Le diete sono generalmente insostenibili. Non sono pensati per essere seguiti a lungo termine, il che significa che la maggior parte delle persone che iniziano le diete alla fine riacquisteranno il peso perso (e spesso di più). Questa dieta yo-yo può avere gravi effetti negativi sulla nostra salute fisica e mentale.

Non tenere conto della salute mentale ed emotiva

La cultura della dieta trascura la salute mentale ed emotiva. Ci viene detto che dobbiamo correggere le nostre “cattive” abitudini alimentari, ma non ci vengono forniti strumenti o risorse per affrontare i problemi di fondo che potrebbero causare tali abitudini. Questo può portare ad un ulteriore declino della salute mentale ed emotiva.

Approccio unico per tutti

Infine, la cultura della dieta non tiene conto del fatto che ognuno è diverso. Siamo tutti costruiti in modo diverso, abbiamo diversi metabolismi e abbiamo preferenze diverse. Ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un’altra.

Gli effetti nocivi della dieta

La dieta è spesso propagandata come un modo sano per perdere peso, ma la verità è che può essere estremamente dannosa. La dieta può portare ad un aumento di peso, non alla perdita di peso. Può anche causare altri problemi come alimentazione disordinata, dismorfia corporea e malnutrizione.

Aumento di peso

Uno degli effetti collaterali più comuni della dieta è l’aumento di pesoQuesto perché le diete sono spesso restrittive e irrealistiche, il che può portare ad abbuffate in cui si consumano più calorie.

Inoltre, quando limitiamo l’assunzione di cibo, i nostri corpi entrano in modalità di sopravvivenza e trattengono le riserve di grasso. Questo può portare ad un aumento di peso, anche quando mangiamo meno.

Alimentazione disordinata

La dieta può anche portare a comportamenti alimentari disordinati come abbuffate, spurgo e alimentazione restrittiva. Questi comportamenti possono essere dannosi per la nostra salute fisica e mentale.

Malnutrizione

Alcune diete come diete drastiche o diete a bassissimo contenuto calorico possono portare alla malnutrizione. Questo perché non forniscono al corpo i nutrienti di cui ha bisogno per funzionare correttamente. La malnutrizione può causare una serie di problemi come affaticamento, debolezza e persino danni agli organi.

Bassa autostima

La dieta può anche portare a una bassa autostima. Questo perché spesso giudichiamo il nostro valore in base al nostro peso o a quanto bene stiamo facendo con la nostra dieta. Se non raggiungiamo i nostri obiettivi di perdita di peso, possiamo sentirci dei falliti. La dieta può anche farci fissare sui nostri difetti e ossessionarci sul nostro aspetto.

Ora che abbiamo esaminato alcuni degli effetti dannosi della dieta, esploriamo alcuni approcci alternativi alla salute e al benessere.

Cos’è la cultura anti-dieta?

La cultura anti-dieta è un movimento sociale che cerca di sfidare l’industria della dieta e promuovere la positività del corpo. Si basa sull’idea che la dieta è dannosa, che tutti sono belli così come sono e che dovremmo concentrarci sulla salute, non sul peso..

Il movimento culturale anti-dieta è cresciuto negli ultimi anni, grazie in parte all’ascesa dei social media. Sempre più persone parlano contro la cultura della dieta e condividono le proprie storie di recupero.

La cultura anti-dieta è molto più che sfidare l’industria della dieta. Si tratta anche di promuovere la positività del corpo, l’amore per se stessi e l’inclusività. Si tratta di accettare che ognuno è diverso e che non esiste un modo “giusto” di apparire o essere.

L’app BetterMe è un modo infallibile per passare da zero a un eroe della perdita di peso in modo sicuro e sostenibile! Cosa aspetti? Inizia subito a trasformare il tuo corpo!

Mangiare intuitivo è l’anti-dieta

Mangiare intuitivo è un approccio alla salute che rifiuta la cultura della dieta e promuove l’ascolto del tuo corpo. Si basa sull’idea che il corpo umano è progettato per sapere come mangiare e una dieta non è necessaria.

Piuttosto che seguire una serie di regole o restrizioni, i mangiatori intuitivi si concentrano sull’ascolto dei loro corpi. Mangiano quando hanno fame e si fermano quando sono pieni. Mangiano i cibi che apprezzano, senza sensi di colpa o vergogna.

Il mangiare intuitivo è più di un semplice cibo. Si tratta anche di sviluppare una relazione sana con il tuo corpo. I mangiatori intuitivi accettano i loro corpi così come sono e fanno pace con le loro imperfezioni.

Se ti stai chiedendo “come rompere con la cultura della dieta”, allora la risposta è mangiare intuitivo!

Seguire questi 10 principi alimentari intuitivi è un ottimo modo per iniziare.

1. Rifiuta la mentalità della dieta

L’idea di una perdita di peso rapida, facile e indolore è un mito dell’industria della dieta. Le diete non funzionano a lungo termine e possono essere dannose per la salute (4). Estinguere ogni speranza di trovare quella pillola dimagrante magica o una soluzione miracolosa per la perdita di peso.

2. Onora la tua fame

Il cibo è il carburante di cui il tuo corpo ha bisogno. Segnali di fame come uno stomaco ringhiante o bassi livelli di energia sono il modo in cui il tuo corpo ti dice che ha bisogno di nutrimento. Non aspettare fino a quando non stai “morendo di fame” per mangiare, o potresti essere più propenso a mangiare troppo.

3. Rimuovere le etichette “buono” e “cattivo” dal cibo

Per molti di noi, il cibo è diventato il nemico. Vediamo certi cibi come “buoni” o “cattivi”. Etichettiamo gli alimenti come “sani” o “malsani”. Questo pensiero in bianco e nero può portare a una relazione negativa con il cibo.

Il concetto di cheat meals o “cadere dal carro” non fa che peggiorare le cose.

4. Sfida la polizia alimentare

La polizia alimentare sono le voci nella nostra testa che ci giudicano per quello che mangiamo. Ci dicono che siamo “buoni” o “cattivi” in base a ciò che abbiamo mangiato. Ci fanno sentire in colpa e ci vergognano delle nostre scelte alimentari.

Porre fine alla polizia alimentare inizia con il riconoscere quando stanno parlando. Una volta che sei consapevole dei pensieri, puoi iniziare a sfidarli. Sono davvero vere? Ti fanno sentire bene o male?

5. Divertiti a mangiare

Una delle gioie della vita è il cibo! Quando siamo così concentrati sulla dieta, spesso dimentichiamo di goderci i nostri pasti. Diventiamo così fissati sul contenuto calorico o sulla “salubrità” di un alimento che ci dimentichiamo di assaporarlo.

Mangiare dovrebbe essere un’esperienza piacevole. Prenditi il tempo per sederti e goderti i pasti. Assapora i sapori, le consistenze e gli aromi. Presta attenzione a come il cibo ti fa sentire. In questo modo, avrai maggiori probabilità di essere soddisfatto e meno probabilità di mangiare troppo.

6. Onora la tua pienezza

Un altro principio del mangiare intuitivo è onorare la tua pienezza. Questo significa fermarsi quando sei soddisfatto, non imbottito. Si tratta di ascoltare i segnali del tuo corpo e darti il permesso di smettere di mangiare quando non hai più fame.

7. Fai attenzione al mangiare emotivo

Il terzo principio del mangiare intuitivo è onorare i tuoi sentimenti senza usare il cibo. Ciò significa trovare altri modi per affrontare le tue emozioni invece di usare il cibo come stampella. Si tratta di essere consapevoli del motivo per cui stai mangiando e assicurarti di non usare il cibo per intorpidire i tuoi sentimenti.

8. Onora il tuo corpo

Il quarto principio del mangiare intuitivo è onorare il tuo corpo. Ciò significa accettare il tuo corpo così com’è e rifiutarti di accettare il messaggio della cultura della dieta che devi perdere peso per essere sano.

Si tratta di amare e prendersi cura del proprio corpo, indipendentemente dalle dimensioni o dalla forma. Questo non significa che non puoi sforzarti di essere sano, ma significa che non sei eccessivamente critico nei confronti del tuo corpo.

9. Muoviti di più per divertimento

Il quinto principio del mangiare intuitivo è muovere il corpo per la gioia di farlo, non per la perdita di peso. Ciò significa scegliere forme di esercizio che ti piacciono e che ti fanno sentire bene. Si tratta di trovare modi per essere attivi che non sembrino un lavoro ingrato.

10. Onora la tua salute

Il principio finale del mangiare intuitivo è onorare la tua salute. Ciò significa fare scelte alimentari che fanno bene alla salute fisica e mentale. Si tratta di ascoltare il tuo corpo e dargli i nutrienti di cui ha bisogno per funzionare correttamente.

Mentre ci sei, ti concentrerai sul progresso rispetto alla perfezione. Mangiare uno spuntino non rovinerà la tua salute. È ciò che mangi costantemente nel tempo che conta.

Ricorda che la salute è un viaggio, non una destinazione. Ci saranno alti e bassi, ma finché ti muovi nella giusta direzione, sei sulla strada del successo.

Intense sessioni di sudore, consigli per la perdita di peso di lavoro, ricette da schiocco di labbra sono disponibili in un unico pacchetto con l’app BetterMe. E tutto è a portata di mano, inizia a trasformare la tua vita ora!

L’approccio alla salute ad ogni dimensione

Health at every size (HAES) è un approccio alternativo alla salute che si concentra sullo sviluppo di uno stile di vita sano, piuttosto che cercare di cambiare il peso. L’approccio HAES riconosce che ognuno è diverso e che non esiste un peso “ideale”.

Invece di cercare di perdere peso, i sostenitori di HAES si concentrano sullo sviluppo di abitudini sane come mangiare cibi nutrienti, essere attivi e gestire lo stress. L’obiettivo è migliorare la tua salute, indipendentemente dal tuo peso.

La dieta è dannosa e può portare a una serie di problemi come l’aumento di peso, l’alimentazione disordinata e la bassa autostima. Anche la cultura della dieta è dannosa, in quanto promuove standard di bellezza irrealistici e perpetua l’idea che la magrezza sia l’unico modo per essere sani.

Fortunatamente, ci sono approcci alternativi alla salute e al benessere che si concentrano sulla positività del corpo, sull’amor proprio e sull’inclusività. L’alimentazione intuitiva e l’approccio alla salute di ogni dimensione sono due delle alternative più popolari alla cultura della dieta.

Se sei pronto a liberarti dalla dieta e fare pace con il tuo corpo, questi approcci potrebbero essere giusti per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *