Dieta per bypass gastrico: cosa puoi mangiare?

Il bypass gastrico è un intervento chirurgico progettato per ridurre il peso e affrontare l’obesità. Consiste in una serie di tecniche che diminuiscono la dimensione dello stomaco. Per garantire il successo dell’operazione, è fondamentale seguire una rigorosa dieta pre e post-operatoria specifica.

Candidati ideali

Gli esperti raccomandano questa procedura per chi ha un Indice di Massa Corporea (IMC) superiore a 40. In alcuni casi, può essere suggerita per chi ha un IMC tra 30 e 35 e la cui salute è a rischio nonostante cambiamenti nello stile di vita.

Preparazione alla dieta per bypass gastrico

Una dieta pre-operatoria è essenziale per ridurre il grasso attorno all’addome e al fegato, facilitando un intervento laparoscopico meno invasivo rispetto alla chirurgia aperta. Prima dell’operazione, il medico e il nutrizionista pianificheranno la dieta per perdere peso.

Linee guida pre-operatorie

  • Ridurre i carboidrati come patate, pasta e dolci.
  • Evitare succhi, bibite, caffè e tè con caffeina.
  • Limitare i grassi saturi, inclusi latticini interi e carni grasse.
  • Controllare le porzioni in ogni pasto.

Un giorno prima dell’intervento, è prevista solo una dieta liquida fino alla mezzanotte.

Dieta post-operatoria

Fase 1: dieta liquida

Nei primi due giorni, si beve solo acqua e liquidi chiari con molta calma, tra 30 e 60 ml all’ora. Dal terzo giorno fino al decimo, sono inclusi altri liquidi, come latte scremato e brodi.

Fase 2: dieta semi-liquida

Tra l’11° e il 17° giorno, vengono aggiunti latticini scremati, caldi di sémola, purè e proteine frullate.

Fase 3: dieta a purè

Dal 18° al 24° giorno, si passano a purè alimenti proteici come ricotta e pesce magro, nonché frutta cotta e composte. I liquidi non devono essere assunti insieme al purè.

Fase 4: dieta morbida

Dal 19° al 25° giorno, si introducono verdure cotte, pasta, riso, carne magra e pesce al forno.

Fase di stabilizzazione

Dal primo mese post-operatorio, il paziente può iniziare a mangiare cibi solidi con moderazione, evitando alimenti fibrosi e grassi.

Stile di vita post-operatorio

È fondamentale adottare nuove abitudini alimentari e inserire l’esercizio fisico, iniziando con attività leggere come lo yoga o il nuoto. La dieta per bypass gastrico deve essere sostenuta da un nutrizionista e medico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *